#SignoraGFiore

da | 6 Nov, 2019

L’evento #SIGNORAGFIORE al Becho di Milano è stata l’occasione per regalare a tutte le invitate un nuovo prodotto, ideato da Giorgia Fiore e realizzato per Never tee Stop.

Un cadeau per le amiche della designer, invitate speciali per un light dinner (quasi) tutto al femminile. La gonna, stile animalier, versatile e femminile, può essere indossata in pendant con capi diversi e in occasioni diverse tra loro. Di giorno con una maxi maglia e le scarpe basse. Di sera con un crop top e i sandali alti. “Lo stile animalier è di particolare tendenza in questo periodo – spiega Giorgia – ma in realtà è intramontabile, un evergreen che ognuna di noi ha nell’armadio e che interpreta secondo la propria personalità per essere sensuale o elegante, femminile o trasgressiva”.

Su questo capo l’animalier risulta delicato, stemperato dai toni del rosa. Una gonna creata da una donna per le donne che esprime quel concetto di “signora” al quale Giorgia Fiore tiene molto: “A quante di noi è capitato alla soglia dei trent’anni di andare al bar e sentirsi chiamare improvvisamente signora? Quando è successo a me non l’ho presa benissimo ma dopo un pò ho capito che stavo semplicemente crescendo e che quello rappresentava il mio passaggio da ragazzina a donna. La mia personalità diventava più forte, il mio atteggiamento più distaccato e il mio stile più elegante. Ho iniziato così a dare un’accezione positiva a questo cambiamento, a leggerlo con ironia, a costruire il personaggio e poi a interpretarlo. Ora è diventato una parte di me. Non mi comporto da signora, lo sono intrinsecamente e si vede in tutte le sfere della mia creatività”.

La gonna, nel corso della serata, è stata presentata in diretta Instagram ai followers di Giorgia ed e stata contemporaneamente lanciata sullo store della piattaforma dedicata ai creativi della moda. “Perché l’innovazione passa anche attraverso un nuovo modo di vivere il fashion, quello della condivisione non solo digitale ma anche reale con un momento di convivialità tra amiche che si è tenuto al BECHO che ringraziamo per l’ospitalità”, dice Juriy Villanova. In questo modo la gonna di Giorgia si arricchisce delle parole e delle sensazioni di una vera serata tra donne che può essere vissuta, attraverso il digitale, anche da tutte le altre. L’emozione di un attimo diventa il capo di abbigliamento che ognuno può avere nel proprio armadio”.

Dopo la Capsule Collection a La Rinascente di Roma insieme ad Accademia Italiana, Never tee Stop punta ancora una volta su un’esperienza reale e sul protagonismo di una fashion designer a tutto tondo: “La creatività non può essere confinata ad un singolo prodotto o ad un ambito specifico”, per Giorgia Fiore. “La mia recente passione per l’Interior Design ne è un esempio perché le competenze acquisite come fashion designer mi consentono di ideare una carta da parato proprio come un capo di abbigliamento. Così come un’idea per un oggetto di design può diventare un trend nella moda. Questa visione, condivisa con Never tee Stop, è uno dei motivi per cui mi diverte collaborare con questa azienda che mi offre la possibilità di occuparmi solo del processo creativo lasciandomi libertà di dedicarmi alla mia espressione artistica”.