Marianna Merafina

da | 13 Ago, 2019

Nasce a San Giovanni Rotondo (FG) e si diploma all’istituto Professionale di Abbigliamento e Moda “ Giuseppe Pavoncelli ” di Cerignola (FG). Si trasferisce a Roma dove sta conseguendo la laurea di Fashion Designer all’Accademia Italiana. Dal 2014 al 2016 frequenta i corsi di perfezionamento per Tagliatrice e Confezionista “Sitam” . Diventa “Operatrice dell’Abbigliamento” e ottiene il Diploma professionale di Moda con il massimo dei voti. Contemporaneamente e dopo la scuola lavora come sarta e modellista privatamente. Una delle esperienze più importanti è la sua partecipazione, come sarta, alla serie televisiva ” I Medici – Master of Florence”. E’ anche stylist per video musicali.

“Inseguo la passione per la moda sin da bambina – racconta Marianna – e non mi arrendo davanti alle difficoltà perché realizzare i miei sogni è il mio principale obiettivo. Ho da sempre una innata passione per il disegno e per i vestiti, il mio gioco preferito era quello di vestire la barbie e creare per lei abiti con i tovaglioli. Oggi nelle mie creazioni amo i colori e amo abbinarli in maniera contrastante, difficilmente uso il nero nelle mie collezioni e quasi mai c’è nel mio armadio. Prendo spunto dai colori tenui e vividi della natura, soprattutto quelli ispirati dalla mia terra di origine, la Puglia, che amo molto e per la quale senso un senso di apparenza proprio come per la mia famiglia”.

Cos’è per te “STONE”? “Per me stone vuol dire tante cose, la pietra è un elemento naturale che mi ha sempre affascinato per le sue particolari forme geometriche e colori, sono sempre stata attratta dal mondo delle pietre e non solo per il loro spettacolare aspetto, ma anche per i loro significati, e li rappresento infatti anche in questa capsule collection.

Sogni per il futuro? “Il mio più grande sogno è quello di poter vivere facendo quello che mi piace e che sto coltivando con tutta la passione , questo persorso non mi ha mai delusa ma anzi continua a dimostrarmi ogni giorno che è la strada giusta e che mi rende felice. I miei progetti futuri vedono un mio personal brand dove posso esprimere tutta me stessa attraverso le mie creazioni e mostrare al pubblico anche di nicchia senza troppe pretese la mia personalità e il mio estro”.