Adele Tessitore

da | 2 Nov, 2019

“La moda potrebbe essere un diktat ma se si impara ad interpretare le tendenze diventa lo strumento più efficace per manifestare la propria creatività”. Parola di Adele Tessitore, fashion designer e stylist di origini partenopee da sempre appassionata di fashion: “Da quando avevo sei anni creavo e collezionavo insieme a mia sorella le bamboline di carta, le vestivo inventando numerosi capi e da allora non ho mai smesso di amare la moda”.

Il liceo artistico e l’Accademia della moda di Napoli rendono Adele pronta per le sue esperienze più importanti. “Ho partecipato a concorsi di alta moda per Angelo Garini e Pasquale Esposito nelle location di Brescia, Como, Avellino. Ma porto nel cuore – racconta Adele – anche altri eventi come IFTA di Roberto Jannelli, diretto e curato da Pasquale Esposito, Salvatore Colasanto, Giovanni Maione e Maria Alaia. Di grande importanza per la mia crescita anche il lavoro di designer nei settori di brand commerciali come Silvian Heach mentre è indimenticabile essere stata a Parigi nel ruolo di Cool hunter, ricercatrice di tendenza – precisa Adele – dove passai dieci giorni a fotografare ogni dettaglio. Lì ho imparato che per quanto si possa studiare questa figura, non si studia l’intuito per la tendenza, e quello lo percepisci di avere con il tempo, le esperienze e i frutti che le tue intuizioni di danno”.

Professionalità poliedrica quella di Adele, sono tante le sue esperienze anche come fashion Stylist: “In alcune occasioni ho curato lo stile di shooting fotografici e set di video musicali. Uno degli esempi di fashion stylist a cui sono particolarmente affezionata sono nel video di “Iside-Fuori di me” di Gaetano Acunzo e lo shooting “The wich house” di Rossella Silvestri ispirato al remake del film Suspiria di Luca Guadagnino”.

Il tuo rapporto con i social? “Il mondo giudica un libro dalla copertina, e poche sanno coglierne il succo leggendolo. Allora il mio discorso sta nel dare almeno la curiosità ai miei lettori di leggermi, lasciando che il succo venga percepito poi da persone in grado di coglierlo. Quindi sono a favore de social, ma sono un mio strumento e non io il loro”.

Quali sono le tendenze della fall – winter 2019? “Dai colori block con nuance hot, al total white, alle nuance neutre, per chi ama puntare sul colore, alla stampa animalier che sarà uno dei trend maggiormente presente anche in questo inverno e, persino per chi proprio non riusciva ad indossarlo, potrà farlo con un tono di beige, e quindi con nuance nude, per renderlo più chic”.

Sogni nel cassetto? “Realizzare la mia collezione, portando alle persone il mio stile, che è uno stato, un modo di essere”.

“Nude, creazione di Adele Tessitore – PH credit Rossella Silvestri”